FONTODI CHIANTI CLASSICO 75CL 2015 14% vol GALLO NERO DOCG - BIOLOGICO

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 21 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 21 points può essere convertito in un buono di 0,63 €.


FONTOCHIA

FONTODI CHIANTI CLASSICO DOCG

Tipologia: vino rosso fermo

Vitigno:   Sangiovese

Affinamento: 24 mesi in barrique non nuove di Troncais e Allier, 6 mesi in bottiglia

Produttore : Fontodi

Zona di produzione: Toscana

VINO BIOLOGICO

Maggiori dettagli

21,80 €

Fontodi  Chianti Classico  DOCG

Vino rosso fermo di medio corpo, dai delicati sentori fruttati e dall'elegante speziatura, invecchiato in barriques per un anno.

Fontodi si trova nel cuore del Chianti Classico, nella vallata che si apre a sud del paese di Panzano denominata “Conca d’oro“: un "terroir" rinomato da secoli per la sua vocazione alla viticoltura di qualità dovuta alla combinazione unica di elevata altitudine, terreni galestrosi, grande luminosità e un microclima fantastico, caldo, asciutto e di ampia escursione termica.

Nel rispetto della tradizione vitivinicola della zona del Chianti Classico, Fontodi ha scelto di dedicarsi alla valorizzazione del Sangiovese, cercando di esprimere le caratteristiche più pure di questo storico vitigno Toscano, praticando forme di agricoltura altamente sostenibili. Certificata in regime biologico per la totalità dei 70 ettari vitati, Fontodi si ispira a principi di assoluta naturalità, riducendo qualsiasi forma di input esterno e valorizzando al meglio le risorse interne all'azienda.

Allo stesso modo, i processi di vinificazione e maturazione in legno avvengono nella moderna cantina disposta su livelli discendenti, in modo da operare per gravità con un approccio il più rispettoso possibile della integrità naturale delle uve.

Nello specifico il Chianti Classico di Fontodi fermenta naturalmente con lieviti indigeni con lunghe macerazioni, per poi essere affidato a un lento affinamento in barriques di Allier e Troncais. Nel bicchiere emergono i sentori più tipici del Sangiovese, evidenziando la grande capacità di Fontodi di assecondare uno sviluppo spontaneo e genuino dei vini prodotti, facendosi interprete della ricca complessità viticola del Chianti Classico.